SlideshowScritte

Italia

Stambecchi nel Parco Naturale delle Alpi Marittime

Questa volta è stata più di una camminata, davvero un impresa, almeno per un cittadino. Una salita di oltre 1000 metri di dislivello da Terme di Valdieri sino al Rifugio Morelli Buzzi, per poi proseguire oltre, sino al Colletto del Chiapus a quota 2500 mt. e da lì giù in discesa sino al Rifugio Genova a quota 2000 mt.
In pratica, almeno con il nostro passo tranquillo, dalle dieci di mattina sino alle otto di sera, oltre quindici chilometri.

Ed il giorno dopo, stessa cosa, per tornare indietro, per tornare alle Terme di Valdieri.
Lo zaino più leggero ma questa volta con il teleobiettivo, pronto ad immortalare camosci e stambecchi.

Davvero posti spettacolari, costeggiando il maestoso Monte Argentera,  ancora baciati dal freddo sole di settembre, ultimi giorni prima della chiusura invernale dei Rifugi Alpini.

Continue reading

Rio Freddo, Monte Malinvern e Valscura nel Parco Naturale delle Alpi Marittime

Finalmente alcuni giorni di totale relax, un escursione a piedi davvero bellissima in un posto che conosco come le mie tasche. Un occasione per visitare il Parco Naturale delle Alpi Marittime, il vallone di Rio Freddo maestoso monte Malinvern, la valle di Valscura.

Una camminata impegnativa di due giorni con tappe in due diversi rifugi alpini.

Nonostante il problema del peso dello zaino da trasportare per tutto il tempo non ho rinunciato a portare con me la macchina foto Canon 760D e grazie al tempo bellissimo ne valeva davvero la pena.

Ho deciso che in futuro mi dedicherò spesso ad escursioni simili, nel parco delle Alpi Marittime i sentieri da affrontare ed i rifugi da visitare non mancano di certo e le occasioni per foto neppure.

Continue reading

Incontrando immagini di Genova

Un occasione per visitare Genova, città che ovviamente già conoscevo, ma che ogni volta rivedo con piacere. Sia la zona del porto di Genova che il centro storico sono davvero molto interessanti ed offrano innumerevoli attrattive.

A parte il famoso acquario a cui bisogna dedicare almeno una giornata intera è interessante anche solo girare e perdersi per i vicoli del centro della città alla ricerca di una buona focaccia.

La giornata è stata bella, la luce ottima, e per la prima volta ho usato la mia nuova Canon 760D che ha ufficialmente sostituito la Canon 450D oramai pensionata dopo anni di onorato servizio.

Continue reading

Un volo a Firenze

In occasione di un convegno ho approfittato per visitare e fotografare Firenze, città in cui non ero mai stato e che devo dire mi ha davvero entusiasmato.
Avevo ovviamente idea del rinascimento Italiano ma non mi ero mai accorto davvero della sua bellezza e della sua portata storica sinché non ho visitato Firenze quella che di fatto è la sua capitale.

Una città dalla bellezza sfolgorante e che merita davvero una permanenza di più settimane per poterla apprezzare e per vedere almeno una parte di tutto quello che offre.

Soprattutto ho apprezzato il fatto che l’intera città in pratica è visitabile a piedi ed è davvero rimasta a formato ‘umano’ e non solo per auto.

Continue reading

Vens in Valle d’Aosta

Vens fa parte del comune di Saint-Nicolas, nella Valle d’Aosta, un posto davvero incantevole e dimenticato dal tempo, ad oltre 1700 metri si compone di 16 abitanti, e numerose case abbandonate, ricordo di quando oltre un secolo fa in paese vi erano quasi duecento persone.

Veramente onore al merito al proprietario dell’albergo Vagneur, nome della famiglia che da tre generazioni gestisce questo isolato e splendido albergo in cui vale la pena trascorrere del tempo e rilassarsi con un panorama senza paragoni.

Continue reading

Riomaggiore e le Cinque Terre

Le Cinque Terre, il mio amore per il mare, una eccezionale opportunità di visitare una zona della Liguria che non avevo mai visto.

Si tratta di un tratto di costa della riviera ligure di levante nel quale si trovano cinque comuni, da ovest verso est: Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola, Riomaggiore.

Ero ospite da amici proprio a Riomaggiore.

Continue reading

Alla scoperta della Sardegna orientale e del Gennargentu

La Sardegna non smette mai di stupirmi e nonostante sia la terza volta che ci vado devo dire che sono sempre affascinato da questa terra antica e misteriosa.

Percorrendo le sue strade vedi scorrere paesaggi remoti e maestosi, vorrei avere più spesso il tempo di andarci e girarla davvero bene. Questa volta è toccato alla Sardegna orientale ed al parco del Gennargentu, un posto davvero meraviglioso.

Dopo aver passato con la mia compagna alcuni giorni al mare in totale relax vicino San Teodoro, dopo aver visitato in giornata l’isola della Maddalena e Caprera ci siamo diretti verso il parco del Gennargentu.

Continue reading

Piazza Ducale a Vigevano

Ecco un’altra bellissima escursione alla scoperta di capolavori quasi dietro l’angolo. Una mattina di sole, direzione Lombardia per visitare Vigevano.

La piazza ducale di Vigevano è stata davvero una scoperta che non mi aspettavo, davvero di una magnificenza unica. C’era davvero da perdersi ad ammirare gli affreschi lungo tutta la piazza, per non parlare del selciato.

Ho usato in questa occasione, con grande soddisfazione, il nuovo teleobiettivo 400 per poter cogliere i particolari degli affreschi anche a notevole distanza.

Continue reading

Triora

La terza ed ultima tappa dell’escursione in Liguria è stata il borgo medioevale di Triora.
Triora si trova veramente nel mezzo del nulla, nel pieno dell’entroterra Ligure, separato sia dal mare che dal Piemonte da alte colline e montagne coperte da fitti boschi.

Triora è situata nella Valle Argentina a 780 m s.l.m. sulle estreme pendici meridionali di un costone montuoso, ed è stata recensita come uno dei borghi più belli d’Italia.

La giornata volgeva al termine, il tempo peggiorava, ma il posto è davvero incantevole.

Continue reading

Dolceacqua

La seconda tappa della escursione in Liguria, dopo un panino veloce, è stata Dolceacqua, un bellissimo borgo medievale nella Val Nervia.

La parte più antica di Dolceacqua è dominata dal Castello dei Doria, quella più moderna si estende sulla riva opposta.
Un panorama davvero caratteristico ed inconfondibile.

Si tratta davvero di un posto pittoresco, Monet fece la sua prima visita in Liguria a fine anno del 1883 in compagnia di Renoir, per soli quindici giorni.
Fu talmente colpito dal fascino dei luoghi che appena rientrato a Giverny, manifestò subito il desiderio di ritornarci, infatti il 23 Gennaio 1884, Monet è di nuovo a Bordighera.

Continue reading