SlideshowScritte

Fotografie USA 2010

Vedute dall’ Empire State Building in New York

Era una meravigliosa giornata di sole e vento, avevo la possibilità di fare ottimi scatti dall’Empire State Building con condizioni davvero di eccezionale visibilità.

Lo scavo per questo famoso sito in New York iniziò il 22 gennaio 1930, la costruzione iniziò simbolicamente il giorno di St.Patrick .
Il progetto coinvolse 3.400 lavoratori, per lo più gli immigrati arrivati ​​a New York dall’Europa, insieme a centinaia di lavoratori indiani Mohawk, molti provenienti dalla riserva di Kahnawake vicino a Montreal.

Secondo i resoconti ufficiali solamente cinque operai morirono durante la costruzione, davvero si fa fatica a crederlo.

Continua a leggere

Tornando a New York

Non posso credere di essere un’altra volta a New York, il mio primo viaggio è stato nel 1991, giusto per un paio di settimane, ora è il 2010.

Molte cose sono successe, diciannove anni, sembra ieri ma probabilmente la verità è che non riesco a credere o accettare che questo tempo sia passato.

Durante il mio viaggio a Boston e nel New England, non poteva mancare una breve escursione di tre giorni a New York.

Continua a leggere

Portland e i suoi fari

Questa volta ho trovato un treno diretto a Portland, la principale città dello stato del Maine, ed eccomi di nuovo in treno, un altro giorno di viaggio da Boston, un altro giorno volutamente lontano da lei, dalla ragazza che ero venuto a trovare.

Ero interessato a visitare alcuni fari, ma testardo nel mio voler andare a piedi o camminato per chilometri prima di trovare quello che cercavo a Portland.

Comunque è stata una buona giornata, senza pioggia e una buona luce, una finestra in una settimana di acqua.

Continua a leggere

Plymouth e la sua storia

Ho camminato per chilometri anche qui, incredibile, ho preso come al solito il mio treno da Boston ed una volta alla stazione di Plymouth non c’era una sola indicazione su come raggiungere il luogo principale di interesse, una fermata del bus, qualcuno a cui chiedere.

Ho camminato a lungo sulla spiaggia, un bel giro, delle belle fotografie, finalmente sono arrivato nel centro della città che ovviamente mi ha deluso in quanto tutto è stato ricostruito e nulla è originale: una ricostruzione di case e della barca Mayflower dei padri pellegrini.

Continua a leggere

Salem e i suoi fantasmi

Ero a Salem in una giornata di terribile pioggia, non certo ideale per scattare delle buone foto. Salem oggi è una attrazione turistica e ci sono andato senza aspettarsi nulla di speciale.

Tutta la città è un luogo per far spendere qualche dollaro e far passare il tempo a turisti che non hanno niente di meglio da fare.
Niente è reale, solo un insieme di gadget e negozi per streghe e affini. Fondamentalmente è come una Disneyland per streghe e appassionati del genere.
È stato molto difficile ottenere qualche buona foto con la pioggia e per la mancanza di soggetti davvero interessanti, ma il grandangolo come al solito mi hanno dato una mano.

Continua a leggere

Rockport e il suo porto

Dopo Gloucester, nel corso della stessa giornata, mi è stato possibile visitare anche Rockport, un altro piccolo paese di pescatori non molto lontano.
Nonostante l’incubo del tempo piovoso, nonostante fossi zuppo e preoccupato per la mia Canon ho preso un treno per arrivare lì, a Rockport.

Devo dire che valeva la pena, è stato sicuramente meglio di Gloucester, Rockport è luogo turistico per i ricchi che possiedono un cottage sulle rocce dell’oceano, un bellissimo posto.
Ma non è sempre stato così, all’inizio del diciannovesimo secolo infatti il granito Rockport, la sua ricchezza, veniva spedito a città e cittadine in tutta la East Coast degli Stati Uniti.

Continua a leggere

Gloucester e le sue vittime

I miei giorni a Boston sono stati abbastanza strani, ho avuto qualche difficoltà con la mia ragazza Thai, il tempo è stato terribile, ancora una volta, ma ero determinato a prendere il mio treno per Gloucester ed andare a riflettere sulle rive dell’oceano.

La macchina fotografica come sempre mi ha seguito, naturalmente, ma era veramente difficile tenerla decentemente asciutta con la pioggia.
Tuttavia alcune belle immagini di Gloucester sono saltate fuori.

Continua a leggere

Parco di Beacon Hill a Boston

Beacon Hill è un quartiere storico di Boston, Massachusetts, che insieme con la vicina di Back Bay è la patria di circa 26.000 persone.

Il primo colono europeo a Beacon Hill è stato William Blaxton che nel 1625 ha costruito una casa e relativo orto sul versante sud di Beacon Hill. Nel 1630 Boston è stata regolata dalla Massachusetts Bay Company ed il versante sud-ovest è stato utilizzato per esercitazioni militari e per il pascolo del bestiame. Nel 1634 un faro è stato stabilito sulla cima della collina.

Come molti posti dal nome simile, il quartiere è chiamato Beacon Hill per la posizione di un faro in cima al punto più alto nel centro di Boston.

Il faro veniva utilizzato per avvertire i residenti di una invasione.

Continua a leggere

Cimitero Boston’s Granary

Fondato nel 1660, situato su Tremont Street, il cimitero Boston’s Granary di Boston è il terzo più antico cimitero in USA.

È l’ultimo luogo di riposo per molti patrioti e per i capi della rivoluzione americana, tra cui tre firmatari della Dichiarazione d’Indipendenza e le cinque vittime del massacro di Boston.
Davvero un luogo non solo sacro, ma simbolico e famoso.

La necessità del sito derivò, come spesso accade, dal fatto che i terreni usati per il primo cimitero della città, King’s Chapel, era insufficiente a soddisfare la crescente popolazione della città.

Continua a leggere

Spiagge di Boston

Sono andato a Orient Heights beach, una delle spiagge di Boston, con la mia ragazza thailandese a passare il pomeriggio, c’era un bel tempo soleggiato, ma con un vento gelido.

Abbiamo passato dei bei momenti, lei era alla ricerca di qualche conchiglia da raccogliere ed io giro per fare qualche fotografia.
Forse uno dei momenti più belli dell’intero viaggio.

È notevole come Boston possa offrire così tante cose da fare.

Continua a leggere

Balene in Boston

Il whale watching è la pratica di osservare balene e altri cetacei nel loro habitat naturale, ero molto curioso e interessato a questa esperienza.

Durante il mio viaggio di sicuro non potevo perdere l’occasione per poter vedere le balene lungo la costa Boston, anzi è stato uno dei motivi per la scelta della città.

È stata la mia prima esperienza di questo tipo, e nonostante la forte luce, la direzione del sole sbagliata, il 300 mm montato sulla fotocamera, il movimento della barca, i delfini e le balene che nuotavano dappertutto, sono riuscito a scattare qualche foto decente.

Continua a leggere

Boston City

Boston è la capitale e città più grande in Massachusetts, una delle più antiche città degli Stati Uniti, e la non ufficiale “Capitale del New England”.

La città è anche al centro di una ampia zona metropolitana denominata Greater Boston, che ospita 4,5 milioni di persone.

Ho trascorso lì tre settimane visitando la mia ragazza asiatica che è lì per i suoi studi, e devo dire che è sicuramente una bella città piena di giovani studenti, un bel posto per vivere.
Boston è stata fondata nel 1630 d.C. dai coloni puritani inglesi.

Continua a leggere